Come si formano le alghe nell’acqua della piscina

In questo articolo faremmo luce sui motivi per cui l’acqua della tua piscina diventa verde a causa delle alghe e cosa è necessario fare per prevenire la loro formazione.

Le alghe che si formano in piscina possono essere di vario colore: le più diffuse sono quelle verdi, seguite poi da quelle nere e dalle rosse. Principalmente, la causa che si trova alla base della loro formazione è una scorretta manutenzione della piscina poiché qualunque supporto umido dall’ambiente circostante è adatto alla loro proliferazione. Quando le alghe diventano visibili sul fondo e sulle pareti della vasca, o colorano l’acqua di verde, è troppo tardi e bisogna correre ai rimedi.

Per questo è necessario prevenire con una adeguata e costante pulizia. 

Vuoi sapere quanto costa il mantenimento o la manutenzione di una piscina? Leggi l’articolo “I fattori di spesa di una piscina” per saperne di più.

Come mantenere la piscina pulita

Per mantenere la piscina pulita sono necessarie due cose:
– che ci sia la giusta concentrazione di cloro;
– un corretto valore del pH.

Questi ultimi, solitamente oscillano tra 7,0 – 7,6 a seconda della piscina, e riducono la possibilità di proliferazione della alghe; mentre una clorazione o un trattamento disinfettante assicura la pulizia generale della piscina.
Una cosa che è necessario fare, è quella di svuotare la vasca almeno una volta l’anno e rimuovere lo strato di calcare che spesso si forma sul telo, poiché diventa un ottimo aggrappante per le nemiche in questione.

Leggi l’articolo “Come svuotare la tua piscina” per saperne di più. 

Quello che, invece, andrebbe fatto tutti i giorni, è di sfruttare il robottino pulitore: questo infatti è in grado di trattenere tutto lo sporco che si crea sul fondo e sulle pareti della piscina muoversi all’interno della vasca grazie ai sensori di cui è dotato.

Come pulire la piscina

Se non siete riusciti a prevenire la formazione delle alghe, allora è necessario pulire bene la piscina e controllare i valori dell’acqua. Ecco i passaggi da fare:

  1. Aspira manualmente, è la migliore alternativa per pulire una piscina dalle alghe, poiché i robot pulitori non sono progettati per debellare il proliferare delle alghe;
  2. Spazzola accuratamente le pareti e il fondo della piscina, ti permetterà di eliminare fisicamente la maggior parte delle alghe;
  3. Misura e bilancia l’acqua con le strisce tester, poiché a questo punto è bene capire l’alcalinità e il pH dell’acqua;
  4. Pulisci o sostituisci i filtri che potrebbero essere invasi dalle alghe e successivamente utilizza dei prodotti antialghe, ovvero alghicidi che prevengano la loro formazione.

Non fare questo lavoraccio da solo! Affidati ad un team di esperti e professionisti come S.A. PISCINE: contattaci e richiedi il tuo preventivo per mantenere in condizioni sempre perfette la tua piscina!

Leave a comment