Meno impegnative delle piscine interrate, le piscine fuori terra su misura sono una soluzione da prendere in considerazione per chi non vuole avere eccessivi pensieri. Ma come fare? Ecco alcuni consigli.

Molto spesso capita che si desideri una piscina ma non si abbia né lo spazio né le possibilità per un’opera interrata; ecco che in questo caso le soluzioni fuori terra sono perfette per avere un risultato comunque piacevole ma ridurre gli adempimenti e l’impegno.

Di seguito vi diamo alcuni consigli per valutare la costruzione e l’installazione di una piscina fuori terra.

Come si classifica una piscina fuori terra?

Innanzitutto, è bene precisare che con piscina “fuori terra” si intende una struttura che di fatto viene appoggiata al suolo, rimanendo quindi comunque in totalità sulla superficie.

Ci sono diverse tipologie di piscine fuori terra, vediamo le principali tre classificazioni in cui si possono distinguere:

  • Autoportanti: si chiamano così perché sono strutture che hanno la capacità di “sostenersi da sole”; sono in PVC morbido con pareti e bordi gonfiabili, che a volte possono essere sorretti da una leggera struttura in metallo;
  • Piscine frame: sono strutture di inframezzo tra le rigide e le morbide, anche queste sono in PVC ma hanno le pareti gonfiabili, che devono quindi avere un sostegno ulteriore; presentano due strati, uno esterno per il contenimento dell’acqua, e la rete interna, che impedisce l’insorgere di bolle e la rottura;
  • Rigide: sono le classiche piscine con l’esterno rigido, si presentano come delle vasche con l’esterno rivestito di materiali diversi.

Ricordate comunque che le valutazioni per la costruzione di una piscina fuori terra, seppur più ridotte di quelle per l’interrata, richiedono molte considerazioni, motivo per il quale è sempre bene rivolgersi ad un esperto del settore che vi possa consigliare su materiali e dimensioni più indicate alle vostre disponibilità.

I vantaggi della piscina fuori terra su misura

Fermo restando che ogni situazione in questo caso è a sé stante, quindi non vi sono verità assolute in tema, vediamo assieme alcuni vantaggi che possono portare a preferire il fuori terra all’interrato:

  1. Economicità: sia dal punto di vista della struttura che per ciò che riguarda i permessi e i documenti necessari, scegliere una piscina fuori terra risulta essere meno dispendioso che non una interrata; rimane chiaro che dipende sempre da ciò che si sceglie fare, ma l’economicità in linea generale rimane un vantaggio;
  • Semplificazione: sempre genericamente parlando, il fatto di scegliere una piscina fuori terra piuttosto che una interrata semplifica tutto il processo di installazione, soprattutto per ciò che concerne i permessi necessari (per questa non è necessaria una modifica della planimetria dell’immobile).

Alcuni consigli finali

Premessi tutti questi concetti, passiamo ora ad alcuni consigli da tenere in considerazione quando si sceglie di impiantare una piscina fuori terra:

  • Scegliete il suolo più indicato: per questo genere di opere è bene scegliere un terreno che sia ben solido e soleggiato, che non sia troppo esposto al vento e che sia lontano dalle radici degli alberi, che potrebbero fuoriuscire e bucare o danneggiare la piscina;
  • Posizionatela in un punto strategico, che abbia nelle prossimità delle risorse idriche o elettriche a cui accedere con facilità; valutate di contattare un esperto per la scelta della posizione migliore, perché è molto importante avere la scelta corretta prima dell’inizio dei lavori;
  • Potete scegliere di abbellire il vostro spazio piscina con deck rialzati in legno e multilivelli di varia entità: vi aiuterà ad ottimizzare ed ampliare lo spazio;
  • Installate scalette o vie che facilitino l’accesso alla piscina, per evitare soprattutto qualche “entrata fantasiosa” che possa andare a danneggiare la piscina;
  • Abbellite lo spazio attorno se potete organizzando un piccolo spazio solarium, con ombrellone e sdrai per una pausa piacevole tra un tuffo e l’altro;
  • Potete pensare di ornare i bordi delle piscine con dei Led per abbellire e arricchire l’effetto notturno, ma anche in questo caso vi suggeriamo di rivolgervi ad un esperto del settore per non compiere errori.

Questi sono i consigli di S.A. Piscine per scegliere ed installare una piscina fuori terra, come detto anche in precedenza, ovviamente il tutto non può essere assoluto e ogni situazione va valutata caso per caso.

Per una maggiore consulenza o un preventivo, non esitate a contattarci!

Leave a comment